Nouveautés

carre gris Le fabuleux voyage de Tromblon

carre gris Blanche et la dragonne

carre gris Melvin

carre gris Le roi sans couronne

Traducteur

Bonus

J'aime

Moyenne : 1.9/5 (17 votes)

Recommander à un ami Recommander à un ami


Pour recommander ce texte, merci de compléter ce formulaire.
Tous les champs sont obligatoires









AddInto

Outils

Una piccola ranocchia su una ninfèa

Une toute petite grenouille

Sulla riva del mare una piccola ranocchia verde osservava cinque magnifiche ninfee, laggiù lontane. “Che bei fiori! Che splendide foglie! Sarebbe così bello poterci riposare sopra!” sospirò la piccola ranocchia. Ma come arrivare a quelle ninfee quando si è così piccoli?
“Non puoi che volare” disse una rondine che passava di là.
“Volare? Ma come vuoi che faccia, io non ho le ali!” esclamò la piccola ranocchia.
Be'! Allora non posso far nulla per te” e l'uccello se ne andò.
La minuscola ranocchia la guardò allontanarsi e sospirò: “Come mi piacerebbe andare su quelle ninfee!”
“Non puoi che nuotare” disse una carpa ingoiando una zanzara.
“Nuotare? Ma sono troppo lontane, annegherei !” esclamò la piccola ranocchia.
“Be'! Allora non posso far nulla per te” e la carpa seguì il suo cammino.
La minuscola ranocchia la guardò allontanarsi e sospirò: “Quanto vorrei raggiungere quelle ninfee!”
“Non puoi che saltare , tu sei una rana !” disse un viscido rospo poggiato su una roccia.
“Saltare? Ma io sono troppo piccola, non ci arriverei mai!” esclamò la piccola ranocchia.
“Be' allora non posso far nulla per te” e il rospo chiuse i suoi occhioni a palla.
La minuscola rana sospirò:
“È inutile, non ci arriverò mai!”
“Sali sul mio dorso, ti accompagno io, è sulla mia strada” disse una tartaruga che passava di là.
Entusiasta la piccola ranocchia saltò sul guscio della tartaruga in un baleno.
“Arrivederci” disse la tartaruga qualche minuto dopo, lasciando la piccola ranocchia sulla prima ninfèa.
Piena di gioia la piccola ranocchia passò una parte della giornata saltando da una ninfèa a un'altra : la prima era troppo grande, la seconda troppo molle, la terza piuttosto gradevole, la quarta non aveva fiori, quanto alla quinta, era perfetta! La piccola ranocchia inebriata dal profumo del grande fiore bianco alla fine si addormentò. È proprio bello vedere una piccola ranocchia su una ninfèa!
Ma quando si risvegliò, il sole se n'era andato, faceva molto più freddo e così, all'improvviso, la piccola ranocchia si sentì davvero sola. Solo allora realizzò che era ben lontana dalla riva.
Così sospirò: “E adesso, come faccio a ritornare fino alla sponda del mare?”


Copyright © 2006, © 2013 - La tête dans les mots